XagenaNewsletter
Medical Meeting
Xagena Mappa
Neurobase.it

Corretto impiego dell’Orlistat, un farmaco anti-obesità


L’ Orlistat ( Xenical ) è un farmaco anti–obesità, che agisce bloccando le lipasi pancreatiche ed impedisce l’assorbimento di circa il 30% del grasso contenuto nella dieta.
Il limite di questo farmaco è che per poter funzionare necessita di una dieta contenente una certa quantità di grasso. Il paziente deve fare attenzione a distribuire i grassi alimentari nei 3 pasti principali.

Il dosaggio di Orlistat è di 120 mg per 3 volte al dì, poco prima , durante, o almeno entro 1 ora dal pasto.
Poiché il farmaco ostacola l’assorbimento dei grassi ne deriva che viene alterato anche l’assorbimento delle vitamine liposolubili ( D, E, K) e del beta-carotene. Il paziente , nel corso della terapia con Orlistat, deve assumere supplementi vitaminici.

Orlistat trova indicazione nei soggetti con indice di massa corporea ( BMI ) uguale o superiore a 30 kg/m2 e nei soggetti con BMI uguale o superiore a 27 kg/m2 e fattori di rischio ,quali: diabete, ipertensione, iperlipidemia.
L’indice di massa corporea si ottiene, dividendo il peso in kg per l’altezza in metri al quadrato : esempio, un uomo di 80 kg di peso per un’altezza di 1,80 m , presenta un BMI di 24,69.

Il trattamento farmacologico deve essere necessariamente associato a cambiamenti nello stile di vita ( dieta, esercizio fisico ).

Le principali reazioni avverse dell’Orlistat sono a livello gastroenterico e rappresentano una manifestazione del suo meccanismo d’azione.
Nel primo anno di trattamento su un campione di 1.913 soggetti trattati sono emersi i seguenti effetti indesiderati: espulsione di liquidi oleosi ( 26,6%), flatulenza con defecazione ( 23,9%) , urgenza alla defecazione ( 22,1%), feci oleose ( 20%), evacuazione oleosa ( 11,9%), aumentata defecazione ( 10,8%), incontinenza fecale ( 7,7%).
Questi effetti si riducono durante il secondo anno di trattamento.
Circa la metà degli episodi gastrointestinali associati all’Orlistat durano meno di 1 settimana, e non più di 4 settimane. Tuttavia in alcuni individui gli eventi avversi gastrointestinali possono anche durare più di 6 mesi.

Alcuni pazienti dopo trattamento con Orlistat possono presentare più alti livelli di ossalato urinario. Pertanto deve essere posta attenzione nel prescrivere Xenical a pazienti con una storia di iperossaluria o nefrolitiasi da ossalato di calcio.

L’Orlistat è controindicato nei pazienti con sindrome da malassorbimento cronico e colestasi.
E’ sconsigliato l’uso del farmaco nelle donne in gravidanza, in quelle che allattano e nei soggetti in età pediatrica.

Il trattamento con Orlistat deve essere sospeso qualora nell’arco di 12 settimane ( 3 mesi) non si verifichi una riduzione di peso di almeno il 5%.


Xagena2002


Indietro