Xagena Mappa
Medical Meeting
Dermabase.it
Ematobase.it

Metabolismo osseo in feti di donne incinte esposte a cicli singoli o multipli di corticosteroidi


Uno studio ha valutato l’effetto di dosi singole o ricorrenti di corticosteroidi antenatali sul metabolismo osseo fetale.

Questa era un’analisi secondaria su una coorte di donne incinte di un precedente studio randomizzato, multicentrico, placebo-controllato, di donne a rischio di parto prematuro che avevano ricevuto dosi settimanali di Betametasone ( gruppo attivo ) oppure placebo dopo una dose iniziale di corticosteroidi.

Sono stati misurati i livelli nel sangue di cordone ombelicale di propeptide C-terminale del procollagene di tipo 1 e telopeptide C-terminale del procollagene di tipo 1 per valutare la velocità di formazione e il riassorbimento osseo, rispettivamente.

Le analisi sono state stratificate in accordo al numero di cicli antenatali ripetuti di Betametasone o di placebo.

Nei 251 campioni di cordone ombelicale, i livelli mediani di telopeptide C-terminale del procollagene di tipo 1 sono risultati significativamente inferiori con esposizioni ripetute a Betametasone ( 55 rispetto a 57.9 microgrammi/L; P=0.01 ).

Nei feti esposti ad almeno 4 cicli ripetuti, è stata osservata una significativa diminuzione nei livelli mediani di telopeptide C-terminale del procollagene di tipo 1 tra esposizione ripetuta a Betametasone e placebo ( 53.4 rispetto a 58.6 microgrammi/L, rispettivamente; P=0.04 ), ma non sono state osservate differenze tra i gruppi nei feti esposti 1-3 cicli ( 57.4 rispetto a 56.7 microgrammi/L, rispettivamente; P=0.29 ).

In conclusione, i livelli dei marcatori nel sangue del cordone ombelicale di riassorbimento osseo ma non di formazione ossea sono risultati ridotti nei feti esposti a cicli ripetuti di Betametasone antenatale.
Fino a 4 cicli di Betametasone antenatale non sembrano influenzare il metabolismo osseo fetale. ( Xagena2009 )

Fonseca L et al, Obstet Gynecol 2009; 114: 38-44


Endo2009 Gyne2009 Farma2009


Indietro